Quando Potare la Siepe

Quando potare la siepe

Le nostre siepi creano uno spazio di separazione vivo, ci tengono al riparo dagli sguardi indiscreti, specie nella bella stagione, e ci donano ogni giorno colori e profumi che rendono unico il nostro giardino. Ma Quando Potare la Siepe per avere sempre un risultato ottimale?

Come tutte le piante, per crescere belle e forti, hanno bisogno di qualche attenzione, come la potatura. Ogni siepe possiede caratteristiche diverse ed è proprio per questo che la potatura deve avvenire in periodi e in modi diversi.

Quando tagliare la Siepe

La fase più importante della potatura si ha durante i primi mesi dopo la messa a dimora. Una giusta potatura permetterà alla siepe di sviluppare bene le radici, così da legarsi in modo saldo al terreno, di crescere in buona salute, di evitare la comparsa di antiestetici vuoti all’interno e di sviluppare una ramatura ordinata e strutturata.

Periodo taglio siepe
Qual è il periodo per la potatura delle siepi? Contatta un'impresa specializzata

Nel primo triennio di vita, le potature regolari servono per indicare alla siepe la strada giusta verso cui crescere e a portarla verso le dimensioni e verso la forma che desideriamo abbia una volta che sarà grande.

Partire dal quarto anno la siepe dovrebbe aver raggiunto le dimensioni volute. A quel punto potremo dedicarci alle potature di mantenimento e di pulizia per mantenerla bella compatta e densa.

Quando potare l'Alloro?

La siepe di alloro è senz’altro una delle più semplici da mantenere. L’alloro, laurus nobilis, è una pianta sempreverde che che prima dell’estate produce piccoli fiori e successivamente fruttifica.

Resiste a condizioni ambientali avverse e non richiede grandi attenzioni. L’unica sua vera esigenza è quella di avere una potatura regolare: almeno due volte all’anno per guidarne la crescita e lo sviluppo vegetativo.

La potatura della siepe di alloro deve avvenire dopo la fruttificazione e mai prima. In genere si interviene nel periodo tra autunno e primavera.

Il primo intervento va effettuato tra settembre e ottobre, mentre il secondo verso marzo, prima che ricominci il nuovo ciclo vegetativo.

Quando potare l'alloro

Quando potare il Lauroceraso?

Quando potare la Siepe?

Il lauroceraso è un arbusto sempreverde che durante la fioritura, con i suoi fiori bianchi, assume un notevole effetto ornamentale.

Il suo aspetto dipende essenzialmente dallo sviluppo vegetativo ed è fortemente influenzato da come avvengono i periodici tagli di potaturaLa potatura del lauroceraso è molto semplice da eseguire: basta riconoscere i rami da tagliare.

La semplicità degli interventi dipende dal fatto che la pianta non ha una funzione produttiva e che i rami vanno dunque accorciati solo per mantenere inalterata la forma della siepe.

Meglio potarla ogni anno, in tarda estate o in autunno, per limitare la parte legnosa dei fusti e non farla divenire eccessiva.

Infatti se ciò accade nella parte interna si origina un ammasso di rami grandi, coperti da un sottile strato di vegetazione nuova, e questo porta alla formazione di ampi vuoti nella siepe. Un danno estetico di non poco conto, soprattutto perché poi è di difficile soluzione.

Quando potare la Photinia?

La photinia, specie ornamentale adatta sia per parchi pubblici sia per giardini privati, negli ultimi anni è un po’ caduta in disuso per via dell’introduzione di nuove piante da siepe.

Tuttavia è ancora molto apprezzata dagli amanti dei giardini tradizionali, per via della sua crescita vigorosa e compatta. La potatura ne controlla e condiziona la crescita, permettendo di mantenere una forma ordinata.

La siepe di photinia va potata dopo la fioritura, a inizio estate. La potatura estiva può essere seguita da un secondo intervento entro la fine dell’estate o all’inizio dell’autunno.

Questa seconda potatura si effettua solo se si vuole proteggere la siepe dal freddo dell’inverno o se sono comparsi spazi vuoti al suo interno.

Quando potare la Photinia

Quando potare il Viburno?

Quando potare il Viburno

Il lauroceraso è un arbusto sempreverde che durante la fioritura, con i suoi fiori bianchi, assume un notevole effetto ornamentale.

Il suo aspetto dipende essenzialmente dallo sviluppo vegetativo ed è fortemente influenzato da come avvengono i periodici tagli di potaturaLa potatura del lauroceraso è molto semplice da eseguire: basta riconoscere i rami da tagliare.

La semplicità degli interventi dipende dal fatto che la pianta non ha una funzione produttiva e che i rami vanno dunque accorciati solo per mantenere inalterata la forma della siepe.

Meglio potarla ogni anno, in tarda estate o in autunno, per limitare la parte legnosa dei fusti e non farla divenire eccessiva.

Infatti se ciò accade nella parte interna si origina un ammasso di rami grandi, coperti da un sottile strato di vegetazione nuova, e questo porta alla formazione di ampi vuoti nella siepe. Un danno estetico di non poco conto, soprattutto perché poi è di difficile soluzione.

Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 800145068